Il BLOG di A.I.S.EA onlus

Emiplegia alternante e scuola: l’impatto della didattica a distanza, pregi e difetti. Intervista

Facciamo il punto sulla DAD (didattica a distanza), indagando pregi e difetti di questo nuovo sistema educativo imposto alle famiglie dall’emergenza Coronavirus. Lo facciamo con un’intervista a Rosa Clemente, psicologa e psicoterapeuta sistemica famigliare, che segue da anni una studentessa…
Leggi il seguito

Indicazioni utili, Relazioni, Storie

Emiplegia alternante: dalle ricercatrici dell’IRCCS Gaslini il report sugli studi in corso

Buone notizie dal gruppo di ricerca sull’Emiplegia Alternante che fa capo all’I.R.C.C.S. (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico) Gaslini di Genova. Sono molte e proficue le attività intraprese dall’ultimo aggiornamento alle Famiglie EA in occasione del Meeting A.I.S.EA…
Leggi il seguito

Studi e ricerche

, , , , ,

Editoria scientifica: pubblicato lo studio dell’Ospedale Bambino Gesù sull’Emiplegia Alternante

A fine marzo è stata pubblicata dall’editore scientifico “Dove Press” una review sull’Emiplegia Alternante (AHC) condotta dal gruppo di ricerca dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, guidato dal neurologo Alessandro Capuano insieme ai ricercatori  Giacomo Garone, Giuseppe Tiralongo, Federica Graziola….
Leggi il seguito

Studi e ricerche

, , , , ,

Dai ricercatori i progressi del progetto “La Speranza di un farmaco” per curare l’emiplegia alternante.

I ricercatori dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma impegnati nel progetto di ricerca “La Speranza di un farmaco”, sostenuto da A.I.S.EA, ci aggiornano sugli sviluppi delle attività in corso per identificare un farmaco candidato al trattamento dell’emiplegia alternante (AHC)….
Leggi il seguito

Novità, Relazioni, Studi e ricerche

, , , , ,

14-15 maggio: on line la Conferenza europea sulle malattie rare e i farmaci orfani

La Conferenza europea sulle malattie rare e i farmaci orfani “ECRD 2020” si svolgerà in rete il 14 e 15 maggio 2020. Oltre 800 partecipanti provenienti da 50 paesi si incontreranno su una piattaforma online per ragionare sul futuro dei malati rari di tutto il mondo. Più di 100 relatori terranno sessioni interattive e saranno disponibili per rispondere alle domande.

Eventi, Indicazioni utili

, , , ,